14 gen 2021

SCIOGLIERE I NODI

Amavo portare materiali ai miei incontri, vederli passare di mano in mano, quando ricevere ciò che aveva toccato qualcun altro non era rischio di contagio. Dai piccoli del nido a scuola, nelle diverse età, fino agli anziani. Osservare come uno stesso oggetto potesse trasformarsi, diventare ponte di movimento e possibilità, metafora di cambiamento.

Un gomitolo di lana, per esempio, inizialmente si presenta come una palla colorata, morbida al tatto. Poi basta tirare il filo, per creare collegamenti tra le persone, trasformare lo spazio in un reticolo nel quale infilarsi, esplorare un sopra e un sotto, trovare strade da percorrere.

Spesso durante la danza si creano grovigli che nel tempo dell'incontro non si riesce a districare. Recentemente mi sono trovata in questa situazione, dopo un incontro con i piccoli, l'unico che sto svolgendo attualmente in presenza ogni settimana. Come già mi era capitato in passato, sono tornata a casa con una sacca piena di fili di lana aggrovigliati tra loro e li ho districati pazientemente uno alla volta, sviluppando alcune riflessioni. 

Per me che amo le metafore, sciogliere i nodi è un percorso-maestro. Mi permette di osservare le emozioni e accoglierle, per ritrovare equilibrio (per esempio resistendo alla tentazione di sveltire l'operazione con l'aiuto di una forbice!) Per sciogliere i nodi le dita della mano danzano tra i fili, mentre gli occhi cercano una via d'uscita. 

La metafora di ogni gesto rivela soluzioni che la mente può cogliere per aprire spiragli luminosi nel buio delle difficoltà.

A volte è la musica a sciogliere i nodi, rilassando i tessuti o invitandoci all'ascolto delle emozioni più profonde. Il suono di un clarinetto, per esempio, che riprende in chiave jazz un brano scritto per pianoforte da Satie, può aiutarci a visualizzare quel filo aggrovigliato che trova il suo spazio di libertà, per tornare a dar forma al nostro gomitolo morbido e colorato. Chissà che sia proprio quel filo a rivelarci la nostra danza interna e ad aprirci al movimento. 


Ascolta il brano su YouTube

Ascolta il brano su Spotify

Nessun commento:

Posta un commento